Una piccola attenzione per evitare un danno

, ,

In Questo articolo voglio toccare uno di quei temi che nel “fare Azienda” passano purtroppo, ancora oggi, troppo spesso in secondo piano.

Data la  profonda, e assolutamente comprensibile focalizzazione nel PRODURRE DENARO, non rimane mai lo spazio nella testa dei piccoli imprenditori, per fermarsi un attimo e valutare attentamente l’enorme e pericolosa vulnerabilità della loro infrastruttura tecnologica..

SI’, AVETE CAPITO BENE… OGGI VI PARLO DEL TEMA DELLA SICUREZZA INFORMATICA!!!

Provate per un istante, almeno mentalmente, a rispondere a queste due domande:

– Cosa accadrebbe se domani mattina arrivaste in ufficio, e al solito orario in cui mentre la macchinetta del caffè si porta a temperatura, accendendo come di consueto tutti i vostri pc, come per incanto, vi accorgeste di un alert rosso con scritto YOUR PERSONAL FILES ARE ENCRYPTED ?

– Con quale valore economico quantificheresti il danno derivante dalla perdita di tutti i tuoi dati aziendali, con conseguente messa in offline di tutta la tua rete?

A QUESTA DOMANDA, E MI VENGONO TUTTI I SINTOMI DELL’EBOLA AL SOLO PENSARCI, LA MAGGIOR PARTE DEGLI IMPRENDITORI RISPONDE….:

“MA FIGURATI SE ATTACCANO UNA PICCOLA REALTA’ COME LA MIA!!!!!!!”

SBAGLIO, O STAI PENSANDO PIU’ O MENO LA STESSA COSA!?!?!?!?

Questo genere di attacchi, cari signori, non è esclusivamente e necessariamente indirizzato a Holding e Corporazioni… anzi, senza un minimo di precauzione, anche la Sciancato Ponteggi di Corrugate sulla Schiena, può essere violata con il minimo sforzo!!
La PMI media, è ancora troppo disinformata sulla realtà odierna dei fatti.
C’è diffusa convinzione che la minaccia sia soltanto remota, e che le “prede” debbano essere Aziende necessariamente strutturate o che addirittura siano sotto mira, soltanto le Imprese che conservano dati segretati.
La realtà è che il volume maggiore degli attacchi informatici di oggi, CHE PERALTRO SONO IN CRESCITA ANCHE IN PIEMONTE, sono eseguiti da singoli (e spesso nemmeno troppo organizzati) Hacker, o così vengono chiamati, perchè nella realtà si chiamano Cracker (grande differenza, poichè sono gli uni, antagonisti degli Altri), e sono sferrati PREVALENTEMENTE verso le medio-piccole realtà Business.
Pensateci un attimo… se voi foste i Cracker, e doveste scegliere le vostre vittime, a parità di tempo impegnato, attacchereste 50 piccole Aziende vulnerabili, o 1 Multinazionale protetta?
Certo, non verrete mai attaccati dagli Anonymous, ma da Nerd informatici che devono farsi lo stipendio! e capite che 50 piccoli imprenditori ad anche solo 2000€ ciascuno…
Sia ben chiaro, nessuno può vendervi un sistema di invulnerabilità, per il solo fatto che NON ESISTE!!

Nel solo tempo in cui avete letto fino a qui, qualcuno in qualche parte del mondo, ha già cambiato il codice sorgente di un nuovo file infetto, e lo sta iniziando a diffondere…

MA NONOSTANTE CIO’, VI POSSO GARANTIRE CHE PROTEGGERSI EFFICACEMENTE E’ MOLTO PIU’ SEMPLICE ED ECONOMICO DI QUANTO LA MAGGIOR PARTE DI VOI PENSI!!!
proteggere i propri dati, non è solo uno scrupolo ed una garanzia di business continuity, ma è anche un dovere normativo nella misura in cui per la legge sulla privacy, i dati sensibili che raccogliete, devono essere adeguatamente protetti! (e banalmente chiunque emetta fatture, automaticamente è in possesso di dati sensibili).
questo spiega anche il fatto più triste, ovvero che la maggior parte degli Imprenditori che subiscono un attacco, per non rischiare aspre conseguenze legali, non lo denunciano nemmeno!!
Quindi, la domanda non deve essere quanto costi avere un sistema di protezione, bensì, QUANTO COSTI NON AVERLO!!!!!

Per supporto, sono a disposizione.

3 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] più profondamente ti ho parlato in questo mio articolo, esistono vari livelli di protezione dei propri dati aziendali, che vanno dalla banale […]

  2. […] più profondamente ti ho parlato in questo mio articolo, esistono vari livelli di protezione dei propri dati aziendali, che vanno dalla banale […]

  3. […] più profondamente ti ho parlato in questo mio articolo,esistono vari livelli di protezione dei propri dati aziendali,che vanno dalla banale installazione […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Commenta